up
Per una visualizzazione ottimale di questo sito web è consigliata l’installazione di una versione più recente del vostro browser

 

Orario

ore 18:30

Luogo

Via Vecchio Politecnico 3

Milano

Google maps

Contatto

t@reprogrammed-art.cc

0041(0)58 666 62 85

Facebook

 

Arte ri-programmata: re-enactment come metodo

12.03.2015
Milano, IT

All'Istituto Svizzero di Roma a Milano, un incontro con Giovanni Anceschi, Serena Cangiano, Marco Scotini, Grazia Varisco e Azalea Seratoni

Nell’ambito della mostra Arte riprogrammata: un manifesto aperto, l’incontro si propone di discutere del re-enactment come metodo d’indagine per la ricerca, la conservazione e la messa in scena dell’arte programmata e cinetica.

All’incontro partecipano Marco Scotini, direttore dell’Archivio Gianni Colombo, che illustrerà i problemi che riguardano la ricostruzione degli ambienti di Gianni Colombo e in particolare di Spazio elastico; Grazia Varisco e Giovanni Anceschi, che esploreranno con Azalea Seratoni, curatrice e storica dell’arte, il progetto di riedizione dell’arte moltiplicata del Gruppo T e l’esperienza di Miriorama 8; Serena Cangiano, ricercatrice SUPSI, che racconterà la ricerca-azione del progetto Arte ri-programmata.