up
Per una visualizzazione ottimale di questo sito web è consigliata l’installazione di una versione più recente del vostro browser

 

È un evento di

Transmedia

Orario

19.00

Luogo

via procaccini 4

Milano

Google maps

Contatto

careof@careof.org

+39 02 3315800

Facebook

 

Anteprima: screening di Yves Netzhammer

20.02.2015
Milano, IT

Negli spazi di Careof, il Kunstraum Walcheturm presenta in anteprima la versione filmica di Die Gegenwart sucht ihren Mund in der Spiegelung der Suppe, videoinstallazione di Yves Netzhammer

L'artista svizzero Yves Netzhammer introduce i suoi lavori e si confronta col pubblico anche dopo lo screening.

Nell’elaborare un possibile vocabolario per i suoi lavori filmici e videoinstallativi, Yves Netzhammer cerca in prima istanza nel medium del disegno le forme traducibili del suo immaginario visivo. «I palcoscenici mentali» (Konrad Tobler) che si ritrovano nei suoi lavori non sono altro, quindi, che la continuazione del disegno (e dei segni) con l’uso di altri mezzi. Nella collezione di arte antica americana del Museum Rietberg, Netzhammer ha allestito il suo palcoscenico mentale di segni instaurando un dialogo soggettivo tra gli oggetti e gli artefatti antichi del museo e il proprio immaginario ludico e poetico. Da questa videoinstallazione, composta da 36 proiezioni e una serie di oggetti, nasce la versione filmica di Die Gegenwart sucht ihren Mund in der Spiegelung der Suppe, presentato in anteprima assoluta negli spazi di Careof nell’ambito del progetto Transmedia.

Yves Netzhammer, nato in Svizzera nel 1970, dal 1997 realizza videoinstallazioni, oggetti e disegni che affascinano per il carisma corporeo e la chiarezza formale. La ricombinazione giocosa di elementi apparentemente inconciliabili tra loro conduce lo spettatore fino al lato oscuro dell’esistenza: elementi piacevoli si scontrano con quelli più inquietanti, la morte e la vita si fondono in creature mai viste prima, gli scenari rappresentati passano dalla scala microscopica al gigantismo.
Tra le mostre personali: MONA, Tasmania (2013), K11 Art Space, Shanghai, (2013), Minsheng Art Museum Shanghai (2011), Kunstmuseum Bern (2010), Palazzo Strozzi (2009), SFMOMA, San Francisco (2008), Biennale di Venezia (2007), Karlskirche Kassel (documenta 12, 2007), Kunsthalle Bremen (2005).

Screening:

Tage ohne Stunden
videoinstallatione, 2014, 8:00 min
Die Gegenwart sucht ihren Mund in der Spiegelung der Suppe
versione filmica, 2015, 15:00 min
Vororte der Körper (Peripheries of Bodies)
versione filmica, 2012, 17:10 min