up
Per una visualizzazione ottimale di questo sito web è consigliata l’installazione di una versione più recente del vostro browser

 

Orario

Opening il 21 novembre alle 18.00h
Visitabile fino al 20 dicembre

Luogo

via Vecchio Politecnico 3

Milano

Google maps

Contatto

milano@istitutosvizzero.it

+39 02 76016118

 

Marco Poloni - CODENAME: OSVALDO, CASE STUDY #1. all'ISR di Milano

21.11.2014 — 20.12.2014
Milano, IT

L'iniziativa del MA*GA di Gallarate"Voglio vedere le mie montagne" debutta all'ISR di Milano con il progetto dell'artista Marco Poloni.

L'artista presenta la prima tappa del ciclo intitolato Codename: Osvaldo. L’esposizione vedrà attivi al proprio interno i laboratori di Radio Tramontana e di Stella Maris.

Al titolo Codename: Osvaldo corrisponde una serie di opere di  Marco Poloni i cui aneddoti riconducono tutti ad un unico personaggio, Gian Giacomo Feltrinelli. In questa prima tappa espositiva viene proposto il ciclo The pistol of Monika Ertl in cui Poloni tesse le trame di una narrazione non lineare e il cui soggetto è appunto la pistola con la quale la terrorista tedesca Monika Ertl uccise il comandante Quentanilla, supposto killer di Che Guevara.
La costellazione di fotografie, di spezzoni di footage 16mm, di documenti e testi che compongono la costellazione dell’opera raccontano in modo poetico la genesi di una incerta mitologia le cui maglie aperte lasciano spazio ad abbaglianti epifanie.

Monika Ertl era la figlia preferita del cineasta e fotografo Hans Ertl, capo operatore del controverso film di Leni Riefenstahl, “Olympia”, che ritrae i giochi olimpici di Berlino del 1936. Ertl si era trasferito a La Paz con la sua famiglia dopo la fine della seconda guerra mondiale. Alla fine degli anni sessanta Monika entrò a far parte dell'Armata di liberazione nazionale Boliviana, venne addestrata alla guerrilla, prima in Chile e poi a Cuba. Il revolver che adoperò per uccidere Quintanilla si suppone le sia stata dato dallo stesso Feltrinelli.

Immagine:
Marco Poloni, fotogramma 16mm, dalla costellazione di fotografie
“The Pistol of Monika Ertl”, 2014